News

ENIT STAND ITALIA ALLA ITB DI BERLINO

I tedeschi guardano al futuro in Italia: dai Golden Age ai Millennials, l’Italia è una tradizione che si rispetta

Sposati (53,5 %), impiegati a tempo pieno (54,3%) e con un livello culturale medio-alto (38,8 % universitario e post universitario): ecco l’identikit del turista tedesco che visiterà il nostro Paese nei prossimi tre anni.

Chi immagina ancora la famigliola tedesca con bambini sulle nostre spiagge rimarrà sorpreso: oggi, a differenza degli anni ’60, troverà giovani e millennials per una vacanza attiva (27,2 %) ma anche un turista tedesco adulto over 60 (22,8%) che viaggia solo o in coppia. E’ un turista ad elevata capacità di spesa che percepisce dai 3 ai 5mila euro al mese in oltre il 45 per cento dei casi e oltre i 5mila euro nell’11 per cento. Se la maggior parte dei futuri turisti tedeschi proviene dai centri cittadini tra i 5mila e i 50mila abitanti (43,9%), il 15,9% parte dai grandi centri urbani con oltre 50mila abitanti, soprattutto dall’ovest e dal Sud della Germania. Una vacanza quella in Italia alla ricerca del relax (56,7%) e delle bellezze marine (57,2 %) per soddisfare le esigenze dei più giovani che continueranno ad affluire sui nostri lidi.

L’ENIT- Agenzia Nazionale del Turismo si prepara, dunque, a promuovere l’Italia sul mercato tedesco ed è tutto pronto per prendere parte alla vetrina dell’ ITB di Berlino, la maggiore fiera e mercato d’affari dell’industria del turismo con oltre 180mila visitatori tra cui 108mila operatori dal mondo e 10mila espositori da 180 paesi, dove sarà il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo Gian Marco Centinaio a tagliare il nastro e dare il via ai lavori, insieme all’Ambasciatore d’Italia a Berlino Luigi Mattiolo e al presidente ENIT Giorgio Palmucci. Millecinquecento metri quadri di stand e più di 70 immagini racconteranno il territorio italiano per circa 300 aziende e 16 Regioni partecipanti assieme al Comune di Roma e alla Repubblica di San Marino. Fuori dallo stand Italia inoltre, due ulteriori spazi, dedicati a Toscana e Piemonte, presenti rispettivamente anche nell’area outdoor e nell’area LGBT.

Paese trainante per l’intera economia europea, con un PIL che cresce così come il potere d’acquisto dei suoi cittadini, la Germania rappresenta un mercato turistico fondamentale per l’Italia: secondo Ufficio Studi di Enit, in un quadro che sancisce una costante crescita di turisti stranieri nel Bel Paese (+1,7%), i tedeschi sono sempre i più numerosi, aumentati addirittura del +4,9%, attirati soprattutto da sole, enogastronomia, natura e sostenibilità.

Trentino, Veneto e Lombardia le regioni più scelte, da un turismo, quello tedesco, che storicamente ama e ricerca la vacanza attiva che consente un autentico contatto con la natura: trekking e cicloturismo sono amatissimi, così come le esperienze di camping e caravaning, basti pensare che nel 2018 sono salite del 12,5% stando ad ADAC Reisemonitor 2018, le nuove immatricolazioni e che l’Italia si assesta al terzo posto tra le scelte dei camperisti tedeschi. I dati confermano che i turisti tedeschi privilegiano lo spostamento in automobile, subito di seguito l’aereo, ma anche il bus comincia a rappresentare un’alternativa molto gettonata. Impennata anche per i viaggi wellness, ancor più apprezzati se coniugati a cultura e natura.

Nel cuore del grande spazio ENIT a ITB, molto denso il programma che vedrà Piazza Italia fare da sfondo ad aperitivi all’italiana e a numerose conferenze stampa di approfondimento, tra cui la molto attesa “Eccellenze nel Centro Italia: borghi, cammini, montagna, enogastronomia in Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio”, prevista per il 7 marzo.

Uno stand tecnologico e all’avanguardia, con videowall e un’area dedicata al progetto Virtual Reality che consente di vivere l’esperienza della realtà virtuale declinata in tre percorsi (città d’arte, food e lifestyle) uniti dal fil rouge del patrimonio UNESCO, ma anche all’insegna della sostenibilità e dell’inconfondibile lifestyle italiano, da vivere e condividere anche online. Tutti i visitatori saranno invitati a inforcare una Vespa Special originale collocata in stand, per scattare le proprie foto e condividerle usando #treasureitaly, l’hashtag della campagna che ENIT porta a Berlino per raccontare l’Italia e le sue bellezze, da fruire e rispettare come un vero e proprio tesoro. In occasione della fiera, l’Italia sarà infatti protagonista di una capillare campagna di comunicazione, in circuito video nella metropolitana di Berlino, attraverso due autorevoli canali radio (Berliner Rundfunk e 94,3 rs2), una campagna crossmediale sui famosi Die Zeit, Die Welt e Frankfurter Allgemeine Zeitung e sui canali social della prestigiosa Messe della capitale tedesca.

L’eccellenza italiana verrà raccontata anche attraverso la cucina e i sapori, che ENIT esporterà a ITB con il ristorante all’interno dello stand Italia e i menu tematici curati da Campania e Calabria, rispettivamente con lo Chef Ciro Mattera e la Chef Patrizia Cosentini come registi.

Un’atmosfera vintage caratterizzerà infine la Italienischer Abend, una serata tutta italiana, con cucina a cura della Fondazione Gualtiero Marchesi, all’interno della splendida cornice dell’Ambasciata a Berlino, nella quale saranno esposti trenta dei manifesti storici più iconografici di ENIT nell’anno del suo primo centenario, per ripercorrere, attraverso un’installazione essenziale ma molto sentita, i diversi modi – spesso innovativi ed artistici – di comunicare e raccontare il paese più bello del mondo.

Costa Venezia, la prima nave di Costa Crociere per il mercato cinese

ENTRA IN SERVIZIO COSTA VENEZIA, LA PRIMA NAVE DI COSTA CROCIERE PROGETTATA PER IL MERCATO CINESE

nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, alla presenza di Matteo Salvini, Ministro dell’Interno e Vice Presidente del Consiglio dei Ministri, e di Edoardo Rixi, Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Costa Crociere ha preso ufficialmente in consegna Costa Venezia, la prima nave della compagnia italiana progettata appositamente per offrire al mercato cinese il meglio dell’Italia. Costa Venezia fa parte di un piano di espansione che comprende un totale di 7 nuove navi in consegna per il Gruppo Costa entro il 2023, per un investimento complessivo di oltre 6 miliardi di euro. Con una stazza di 135.500 tonnellate lorde, una lunghezza di 323 metri e una capacità di oltre 5.200 ospiti, Costa Venezia sarà la più grande nave introdotta da Costa nel mercato cinese, dove la compagnia italiana è entrata per prima nel 2006 ed è attualmente leader. Proporrà una serie di innovazioni mai viste prima, pensate in maniera specifica per la clientela cinese, che porteranno gli ospiti alla scoperta della cultura, dello stile di vita e delle eccellenze italiane, a cominciare dagli interni, ispirati alla città di Venezia. Michael Thamm, Amministratore Delegato del Gruppo Costa e Carnival Asia, ha dichiarato: “Costa Venezia ci aiuterà a sviluppare ulteriormente il mercato delle crociere in Cina, che ha un grandissimo potenziale tuttora inesplorato. Basti pensare che i cinesi in crociera sono attualmente circa 2,5 milioni l’anno, ovvero meno del 2% del totale dei cinesi che viaggiano all’estero. Inoltre Costa Venezia rafforza ulteriormente il legame di Costa con l’Italia: è una nave costruita in Italia, da un cantiere italiano, che batte bandiera italiana e che farà vivere ai clienti cinesi esperienze italiane indimenticabili.” L’Amministratore Delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha dichiarato: “Per noi “Costa Venezia” è l’emblema di ciò che sappiamo fare e dove intendiamo arrivare, ma è anche il prodotto della partnership storica con il Gruppo Carnival e con Costa Crociere, che esalta la tradizione della manifattura e delle capacità italiane proiettandole verso altri confini”. Bono ha proseguito: “Come leader consolidato di settore, il nostro contributo all’industria crocieristica, tra unità consegnate e quelle in ordine, si porterà nei prossimi anni a 143 navi, con un passeggero su tre che viaggerà sui nostri gioielli. Non appena “Costa Venezia” entrerà in servizio in Cina, mettendo in mostra anche in un mercato ancora inesplorato quello che siamo capaci di realizzare, sono certo che si aprirà un nuovo capitolo della storia di successo di Fincantieri”. Arnold Donald, President & CEO di Carnival Corporation, ha dichiarato: “La consegna di Costa Venezia è un ulteriore passo in avanti nella crescita di un settore crocieristico forte e sostenibile in Cina. Sono convinto che un giorno la Cina diventerà il più grande mercato delle crociere del mondo. Lo sviluppo dell’industria crocieristica cinese continuerà ad aprire il mondo a milioni di viaggiatori cinesi, generando benefici sempre maggiori”. “Come prima nave realizzata appositamente per il mercato cinese, Costa Venezia segna una nuova era non solo per Costa e Fincantieri, ma per l’industria crocieristica cinese nel suo complesso”, ha dichiarato Mario Zanetti, Direttore Generale di Costa Group Asia. “Dal suo concepimento sino alla consegna, tutto ciò che riguarda Costa Venezia è stato progettato pensando al cliente cinese. Costa Venezia continuerà ad offrire l’autentica esperienza italiana tipica di Costa, ma con l’aggiunta di ulteriori novità, mai proposte prima, in grado di soddisfare ancora meglio le esigenze del mercato locale”. Costa Venezia farà rivivere agli ospiti cinesi l’unicità della cultura veneziana e italiana. Il teatro della nave è ispirato al teatro veneziano “La Fenice”; l’atrio principale ricorda “Piazza San Marco”, mentre i ristoranti principali ricalcano la tipica architettura delle calli e dei campi veneziani. A bordo si possono trovare anche delle vere e proprie gondole, realizzate dagli artigiani dello Squero di San Trovaso. Gli ospiti potranno inoltre assaporare le prelibatezze della cucina italiana, fare shopping nei negozi di bordo con tanti marchi famosi del “made in Italy” e godersi l’intrattenimento italiano di fama internazionale, con una festa in maschera che ricreerà la magica atmosfera del famoso Carnevale di Venezia. Allo stesso tempo potranno sentirsi come a casa loro, grazie all’offerta di un’ampia scelta di cucina cinese, del karaoke in stile cinese, e di feste come il “Golden Party”, pieno di sorprese e di regali da poter vincere ogni dieci minuti. La cerimonia di battesimo di Costa Venezia è in programma Trieste il 1 marzo, con una eccezionale esibizione acrobatica delle Frecce Tricolori e uno spettacolo di fuochi d’artificio, che coinvolgeranno l’intera città. La prima crociera della nave partirà da Trieste il 3 marzo 2019, diretta in Grecia e Croazia. L’8 marzo Costa Venezia sarà nuovamente a Trieste per la partenza della crociera inaugurale: un viaggio eccezionale, lungo ben 53 giorni, sulle orme di Marco Polo, che attraverserà il Mediterraneo, il Medio Oriente, il sud-est asiatico e l’Asia orientale, prima di arrivare a Tokyo. Quella di vernissage e la crociera inaugurale saranno le uniche partenze disponibili per gli ospiti europei e americani per godersi una vacanza sulla nuova nave. Dal 18 maggio 2019 infatti Costa Venezia sarà dedicata esclusivamente agli ospiti cinesi, offrendo crociere in Asia con partenza da Shanghai. Dopo Costa Venezia, la prossima nuova nave del gruppo a entrare in servizio, nell’ottobre 2019, sarà Costa Smeralda, nuova ammiraglia del marchio Costa Crociere e prima nave per il mercato globale alimentata a LNG. Una seconda nave progettata esclusivamente per il mercato cinese, gemella di Costa Venezia, è attualmente in costruzione da Fincantieri a Marghera, con consegna prevista nel 2020.

OMAN Una terra di deserti e oasi

Una terra di deserti e oasi, piccoli villaggi montani e moderne città, affacciata sul Mar Arabico: lasciatevi sorprendere dall’Oman!

Muscat, la capitale del sultanato dell’Oman, è una delle più antiche città del Medio Oriente. Conosciuta sin dal II secolo, la città è sempre stata al centro della via commerciale su cui transitava il franchincenso, una resina che serviva a produrre profumi e anche l’incenso utilizzato nei riti religiosi, ed è anche stata oggetto di contese e conquiste da parte dei portoghesi, che dominarono l’Oman per circa un secolo prima di essere cacciati dall’imam Sulṭān bin Sayf nel 1649.

Oggi Muscat è una capitale tranquilla e accogliente, con due anime molto diverse fra loro: la città moderna e bianca, pulitissima e scintillante, convive con la città antica, dove ogni edificio e ogni strada raccontano la storia millenaria del sultanato.

Nella città nuova spicca la grande Sultan Qaboos Grand Mosque, la terza al mondo per ampiezza; in questo edificio da primato ogni cosa è eccezionale, ma ci sono due elementi che si distinguono: uno stupefacente lampadario in cristallo Swarovski e un gigantesco tappeto persiano tessuto a mano (il secondo per grandezza nel mondo!), autentici capolavori di artigianato in formato titanico.

Il cuore della città vecchia è invece il Muttrah Souq, l’antico mercato, oggi coperto da una tettoia in legno: qui si possono trovare tessuti, oggetti artigianali e gioielli fatti a mano. Il luogo ideale in cui perdersi!

Due degli edifici più antichi della città sono invece stati costruiti durante il dominio portoghese: le fortezze Mirani e Jalali proteggono l’ingresso del porto di Muscat dall’alto di due speroni rocciosi che dominano il golfo dell’Oman e oggi sono un punto panoramico amatissimo.

Ma l’Oman ha avuto per lungo tempo un’altra capitale, Nizwa, che si trova nell’entroterra, a circa due ore di auto da Muscat, nei pressi della regione montuosa dell’Hajar.

La città sorge attorno al forte, costruito a metà del 1600 e dominato da una gigantesca torre di 45 metri di diametro e 50 di altezza: un edificio massiccio e portentoso che, ancora oggi, incute grande rispetto.

Il cuore pulsante della città è però il souk, uno dei più antichi del Paese, dove è possibile acquistare datteri, dolci tipici, pugnali d’argento, oggetti in rame, gioielli in argento e dove ogni venerdì si tiene anche il mercato del bestiame: un tuffo nel passato, dove le antiche tradizioni sono ancora vive.

Poco distante da Nizwa, si trovano anche il castello di Jabrin, un grande edificio fortificato e riccamente affrescato e decorato, attraversato da un falaj, il tradizionale canale d’irrigazione, e l’imponente forte di Bahla (sito Unesco), costruito in adobe e arenaria, che domina una verdissima oasi di palme da dattero.

Malta Tourism Authority sempre attenta al mercato del Sud Italia

Malta Tourism Authority sempre attenta al mercato del Sud Italia, raccoglie nuovamente l’invito di BMT e aderisce alla fiera di Napoli con uno stand condiviso con la compagnia di bandiera Air Malta.
“Torniamo in BMT con lo stesso entusiasmo degli anni passati – spiega Claude Zammit Trevisan Direttore MTA – perché i riscontri sono sempre positivi e il colloquio con gli operatori del Sud Italia è sempre fruttuoso e ricco di spunti.  Ci piace inoltre programmare questa fiera, che guarda all’estate, perché Malta, che ha saputo ottenere risultati di successo anche grazie a politiche di destagionalizzazione, resta comunque sempre regina dell’estate. Siamo una meta tra le preferite per il giusto mix di divertimento, cultura ed adrenalina, arricchito da un clima favorevole ed un’altissima qualità della balneazione”.

A sostegno dell’estate 2019, tra le 17 città con volo diretto su Malta, ricordiamo i nuovi operativi Ryanair da Lamezia Terme e da Perugia, a partire dal 1° aprile, e quelli stagionali di Volotea da Genova e Verona dal 4/6 al 2/9. Anche Air Malta rafforza i ponti aerei per l’estate e conferma per la stagione i collegamenti da Cagliari e VeneziaDa Napoli inoltre continuerà il volo bisettimanale di Ryanair, a cui si aggiungeranno ben 6 collegamenti settimanali di Easyjet operativa dal 24/6 al 1/9.

A partire dalla primavera e per tutta l’estate il calendario eventi maltese si fa inoltre estremamente dinamico. Solo per citare qualche esempio ad aprile si terrà l’annuale International Fireworks Festival, ma tanti sono anche gli appuntamenti musicali come l’Earth Garden Festival di giugno o l’Isle of MTV, il Glitch Festival o l’International Jazz Festival tutti previsti a luglio. Inoltre, puntando lo sguardo verso la seconda metà dell’anno, MTA è già in grado di annunciare appuntamenti di lustro come l’arrivo per la prima volta a Malta del Cirque du Soleil, previsto per la fine dell’anno.

Ricordiamo che grazie agli imponenti lavori urbanistici, conclusi negli ultimi anni, l’attrattiva di Valletta si è ulteriormente consolidata, portandola finalmente nel circuito delle capitali europee, riconoscendone il valore dato dalla ricchezza di offerta culturale e del patrimonio artistico – ne è esempio la recente apertura del MUZA, il nuovo museo comunitario di Malta, dove sono esposti oltre 20000 pezzi d’arte.

Il successo della destinazione è confermato anche dal reale interesse dimostrato dagli operatori. Malta Academy, il portale di formazione per agenti di viaggio ha infatti superato i 1000 iscritti. Uno strumento di aggiornamento costante con il rinnovo continuo dei contenuti e delle novità riguardanti la destinazione. Appena concluso inoltre un concorso destinato agli iscritti che vedrà la selezione di 7 fortunati che prenderanno parte ad un fam trip nell’arcipelago.

Ricordiamo infine che, durante la fiera di Napoli, Conventions Malta, dipartimento operativo di MTA per il settore MICE, sarà tra i partecipanti della tavola rotonda dal titolo Strategie e sinergie tra le destinazioni MICE del Mediterraneo, in programma per venerdì 22 alle ore 10:30, organizzato allo scopo di creare un confronto tra le destinazioni MICE del bacino mediterraneo, con l’obiettivo di individuare linee strategiche di intervento comune.

L’EST EUROPA SUBISCE IL FASCINO DELL’ITALIA

LA APPREZZANO POLONIA, RUSSIA, REPUBBLICA CECA, ROMANIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E BULGARIA

L’Enit  fa il bis di fiere: partecipa alla Utazas di Budapest e all’Holiday World Show di Praga, entrambe da domani al 24 febbraio 2019.

L’Est Europa sceglie l’Italia sempre più spesso: il 10% delle presenze estere nel Bel Paese proviene, infatti, da Polonia, Russia, Repubblica Ceca, Romania, Ungheria, Slovacchia e Bulgaria, in aumento rispetto all’anno precedente. A crescere anche la spesa turistica in Italia prodotta da questi Paesi (+11,4 per cento), raggiungendo quota 3,1 miliardi di euro. A distinguersi in tal senso soprattutto i russi, che amano investire su prodotti made in Italy: oltre un miliardo di euro nel 2017.

Ma è la Polonia a visitare maggiormente il territorio italiano con quasi 6 milioni di presenze. Ad emularla la Russia e a seguire la Repubblica Ceca. Per potenziare il richiamo degli stranieri dall’Est Europa, l’ENIT punta infatti in queste ore sulle fiere Utazas di Budapest e Holiday World Show di Praga, da domani al 24 febbraio 2019. Oltre un terzo dei turisti dell’est Europa preferisce alloggiare in albergo o villaggio turistico ma, tra i neo trend, non disdegna le comodità di una casa in affitto. Crescono le nuove destinazioni del Mezzogiorno: oltre alla Sicilia (+ 22,6 per cento), la Calabria sta facendo breccia nel cuore degli ungheresi con una crescita di presenze quasi del 165 per cento rispetto al 2016. In generale sono le regioni del centro-nord ad essere preferite con picchi in Veneto meta di quasi 700mila ungheresi che spendono circa 70 milioni di euro nella medesima regione. Sempre Veneto e Trentino-Alto Adige in testa anche alle destinazioni di Boemi e Moravi con oltre due milioni di presenze. Aprile e novembre i mesi in cui gli ungheresi si concedono del tempo, fuori stagione, per visitare l’Italia.

“I turisti dell’Est Europa – dichiara il direttore esecutivo ENIT Giovanni Bastianelli – sono un target socio economico medio-alto e la loro propensione al viaggio è dettata anche dall’elevato livello culturale”; per questo “è importante – suggerisce il direttore marketing ENIT Maria Elena Rossi – saper rispondere con proposte mice e lusso per soddisfare standard sempre più esigenti”.

Tour Guatemala & Messico

GUATEMALA E MESSICO

A PARTIRE DA €2,540

 

Mexico

 

PROGRAMMA

 

1° GIORNO: CITTÀ DEL GUATEMALA

Arrivo all’aeroporto di Città del Guatemala, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

2° GIORNO: CITTÀ DEL GUATEMALA

Giornata a disposizione per effettuare l’escursione facoltativa di Tikal. Cena e pernottamento in hotel.

3° GIORNO: CITTÀ DEL GUATEMALA/ANTIGUA

Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento ad Antigua, arrivo e visita della città. Seconda colazione in ristorante. Al termine visita ad una piantagione di caffè. Pernottamento.

4° GIORNO: ANTIGUA/CHICHICASTENANGO TITLÁN

Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento a Chichicastenango, uno dei paesini più colorati e accessibili degli altipiani. La maggiore attrazione di questa cittadina è il mercato, uno dei più grandi del Paese. Gli indios degli altopiani, nei loro costumi variopinti, lo animano con ogni genere di mercanzie: tessuti coloratissimi, maschere intagliate e cuoio lavorato. Visita del mercato e della chiesa di Santo Tomas. Seconda colazione presso il ristorante Santo Tomas. Al termine trasferimento ad Atitlán. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

5° GIORNO: ATITLÁNAl

Mattino escursione in lancia sul Lago di Atitlán. Si visiterà il villaggio di Santiago Atitlán. Al termine proseguimento per San Antonio Palopó. Al termine a Panajachel e seconda colazione in ristorante. Pernottamento.

6° GIORNO: ATITLAN/LA MESILLA/SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS

Mattino escursione in lancia sul Lago di Atitlán. Si visiterà il villaggio di Santiago Atitlán. Al termine proseguimento per San Antonio Palopó. Al termine a Panajachel e seconda colazione in ristorante. Pernottamento.

7° GIORNO: SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS

Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento a Chiapas de Corzo da dove si effettua l’escursione in barca nel suggestivo Canyon Sumidero dove, secondo la leggenda, verso la metà del XVI secolo, dopo aver opposto una strenua resistenza, centinaia di indios preferirono lanciarsi lungo le ripide pareti del canyon piuttosto che arrendersi agli spagnoli. Seconda colazione in ristorante. Al termine rientro in hotel a San Cristóbal de las Casas. Pernottamento.

8° GIORNO: SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS

Prima colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita delle comunità indigene di San Juan Chamula e Zinacantán. Rientro a San Cristóbal de las Casas e seconda colazione in ristorante. Nel pomeriggio breve visita della città. E’ una della più belle città del Messico per la sua armonica composizione urbana, con imponenti edifici religiosi. Al termine della visita rientro in hotel. Pernottamento.

GIORNO: SAN CRISTÓBAL DE LAS CASAS/PALENQUE

Prima colazione in hotel. Partenza per Palenque, lungo il percorso sosta ad Agua Azul e visita delle meravigliose cascate. Al termine trasferimento a Palenque. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

10° GIORNO: PALENQUE/CAMPECHE

Prima colazione in hotel. In mattinata visita alla zona archeologica di Palenque, il grande centro cerimoniale del periodo classico dei Maya, unico nella sua bellezza e nella perfezione tecnica dell’architettura e delle decorazioni scultoree. Nel pomeriggio partenza per Campeche, antico porto coloniale. Lungo il percorso sosta e seconda colazione in ristorante. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

11° GIORNO: CAMPECHE/MÉRIDA

Prima colazione in hotel. Partenza per Uxmal e visita della zona archeologica considerata tra le più belle del Messico. Seconda colazione al ristorante dell’Hacienda Sotuta de Peon, visita dell’Hacienda e del Cenote Dzul-Ha con possibilità di effettuare il bagno. Nel pomeriggio proseguimento per Mérida e visita della città. Al termine sistemazione in hotel. Pernottamento.

12° GIORNO: MÉRIDA/RIVIERA MAYA

Prima colazione in hotel. Partenza per Chichén-Itzá e visita del sito, la più vasta area archeologica dello Yucatán appartenente alla cultura Maya-Tolteca. Nel pomeriggio proseguimento per la Riviera Maya e sistemazione presso l’hotel prescelto per l’eventuale soggiorno balneare (costo non incluso nella quota di partecipazione).

Da sapere:

  • Tipologia del Tour: Le Origini  (combinati)
  • Giorno di partenza: tutti i giovedì
  • Durata: 12 giorni / 11 notti
  • Voli inclusi: Nessuno
  • Trasferimenti da e per l’aeroporto: tutti

 

Contattaci per maggiori info




 

 

Cina

Shanghai e Pechino

Itinerario dedicato alla visita delle due città simbolo del paese: Shanghai, metropoli industriale e commerciale motore economico del Paese e Pechino, capitale amministrativa e città monumentale in continua evoluzione.  Viaggio in condivisione con altri Tour Operator Italiani: le partenze dall’Italia sono previste di venerdì, secondo le date riportate di seguito, e il gruppo si forma a Shanghai il sabato. Accompagnatore locale parlante italiano al raggiungimento dei 20 partecipanti.

 

 

Cina

 

PROGRAMMA

 

 

1° GIORNO: Italia – Shangai

Partenza per Shanghai con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione). Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: Shangai

Arrivo a Shanghai, disbrigo delle formalità doganali, ritiro del bagaglio e controllo passaporti. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Pomeriggio libero. Cena in hotel.

3° GIORNO: Shangai

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della città: nel dedalo di viuzze della città vecchia, brulicante di negozi e ristorantini, si trova il Giardino del Mandarino Yu, un pregevole esempio di architettura del paesaggio di epoca Ming. Pranzo cinese in ristorante locale. Nel pomeriggio si visita un altro bell’esempio di architettura tradizionale: il Yufo si, il Tempio del Buddha di Giada, che racchiude una preziosa statua di giada bianca alta 2. Proseguimento con una passeggiata sul Bund, come è chiamato il grande viale che costeggia il fiume Huangpu. La nuova zona di Pudong si arricchisce rapidamente di edifici futuristici, e il panorama in continua evoluzione è particolarmente suggestivo se osservato dal Bund, alle cui spalle gli antichi edifici coloniali formano un contrasto affascinante. Termine delle visite con una passeggiata nella via Nanchino. Rientro in hotel. Cena libera.

4° GIORNO: Shangai – Pechino

Prima colazione in hotel. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza in treno ad alta velocità per Pechino (circa 4 ore e mezzo): all’arrivo incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione. Cena in hotel. Pernottamento.

5° GIORNO: Pechino

Prima colazione in hotel. Intera giornata di visite della capitale cinese. Si inizia con una passeggiata nel cuore della città: Piazza Tiananmen, epicentro della vita politica e sociale, e vera e propria porta della Cina. Delimitata a nord dalla Porta della Pace Celeste, ingresso imperiale alla Città Proibita, e a sud dalla Porta Anteriore che si apre in uno dei quartieri più animati della città, la grande piazza è abbracciata dagli austeri edifici del Palazzo dell’Assemblea del Popolo e dal Museo della Storia della Rivoluzione, mentre nel centro la vista è interrotta dal Mausoleo di Mao e dal Monumento agli Eroi del Popolo. Visita della Città Proibita, impenetrabile residenza imperiale fin dal 1406, durante la dinastia Ming e aperta al pubblico solo nel 1949. Varcate le immense porte, si schiude un mondo sfarzoso, con gli edifici di governo e residenze private dove si svolgeva la vita di Corte, fra sale, padiglioni, teatri, giardini. Pranzo cinese in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del Tempio del Cielo, costruito nel 1460 in un complesso di altari in marmo e magnifici padiglioni lignei, dove il Figlio del Cielo si recava per celebrare solenni riti, pregare per il buon raccolto e ottenere la benedizione divina. Cena in ristorante tipico a base di anatra laccata. Al termine rientro in hotel e pernottamento.

6° GIORNO: Pechino

Prima colazione. Al mattino un’escursione porta alla Grande Muraglia di Mutianyu (salita in funivia inclusa), con le sue impressionanti scalinate e torri di guardia. L’ambizioso progetto difensivo, iniziato sotto la dinastia Qin (221-207 a.C.), si snodava per più di 5.000 km dal passo Shanhai, sulla costa orientale, fino al passo Jiayu, nel deserto del Gobi. Pranzo cinese in ristorante locale. Nel pomeriggio rientro a Pechino Rientro a Pechino con sosta fotografica lungo il tragitto al quartiere olimpico. Cena libera. Pernottamento.

7° GIORNO: Pechino – Italia

Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto. Partenza per l’Italia con voli di linea, secondo disponibilità (costo del biglietto non incluso nella quota base).

 

La quota comprende:

  • Treno alta velocità Shanghai-Pechino
  • Hotel  su base camera doppia standard
  • Trattamento indicato nel programma, con 1 bevanda analcolica ai pasti
  • Trasferimenti e visite come indicato nel programma
  • Guide locali parlanti italiano, in ogni località (accompagnatore locale parlante italiano al raggiungimento dei 20 partecipanti)
  • Gagdets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.

La quota non comprende:

  • I  voli intercontinentali da/per l’Italia e relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto
  • Visto individuale cinese
  • Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento non presenti)
  • Alcuni pasti, le bevande extra, le mance (obbligatorie, da consegnare all’arrivo alla guida  di Pechino in moneta locale, RMB 300 e RMB 200 per bambini fino a 12 anni non compiuti), gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • La quota di iscrizione pari a € 95

 

Da sapere:

  • Durata: 7 giorni/6 notti
  • Quota Individuale: da Euro 800,00
  • Periodo validità: da Aprile 2019 a Marzo 2020

 

Contattaci per maggiori info




 

 

 

Stati Uniti

Tour Golden West U.S.A

9 giorni / 8 notti

 

Tour in USA. Guarda tutti i punti salienti del sud-ovest mentre viaggi dalla scintillante città di Las Vegas attraverso la maestosità dei parchi nazionali americani a Los Angeles. Lasciati alle spalle Las Vegas per camminare attraverso il Canyon Rosso e poi scopri la meraviglia del Bryce Canyon. Picnic in Capital Reef per poi ammirare la vista di Canyonlands da Dead Horse Point. Visita la Monument Valley, sede di molti film western. Goditi la bellezza paesaggistica del Lake Powell e della Horseshoe Bend, quindi lasciati ispirare dalla magnificenza del Grand Canyon. Guida una porzione di Route 66 a Palm Springs e percorri il Tramway Aerial di Palm Springs.

 

Las Vegas

PROGRAMMA

 

  • 1° GIORNO: Los Angeles
  • 2° GIORNO: Los Angeles
  • 3° GIORNO: Los Angeles – San Diego
  • 4° GIORNO:San Diego – Phoenix/Scottsdale
  • 5° GIORNO: Phoenix/Scottsdale – Sedona – Grand Canyon – Flagstaff
  • 6° GIORNO: Flagstaff – Monument Valley – Kanab Area
  • 7° GIORNO: Kanab Area – Bryce Canyon – Zion – Las Vegas
  • 8° GIORNO: Las Vegas – Los Angeles
  • 9° GIORNO: Los Angeles

 

Dettagli:
  • Periodo: da aprile 2019 a ottobre 2019;
  • Partenza di mercoledi;
  • Quota individuale a partire da Euro 1690,00;

 

La Quota Comprende:
  • 8 pernottamenti in alberghi di prima categoria (e/o superiore)
  • Trasferimenti in arrivo e partenza da/per Los Angeles
  • 8 Prime Colazioni Americane
  • 3 pranzi e 4 cene
  • Visita della città di Los Angeles e San Diego
  • Pullman con aria condizionata per tutta la durata del tour e guida di lingua italiana
  • Tasse incluse e servizio facchinaggio in albergo compreso
  • Ingressi ai parchi nazionali

 

La Quota NON Comprende:
  • Assicurazione facoltativa (raccomandata) multirischi (assistenza/spese mediche)
  • Assicurazione facoltativa contro le spese di annullamento
  • Quota di iscrizione € 60,00
  • Il viaggio in aereo per raggiungere Los Angeles (quotazione su richiesta)
  • Escursioni facoltative:
    1. Los Angeles: Beach tour
    2. Monument Valley: Jeep Tour
    3. Gran Canyon: tour in elicottero
    4. Las Vegas: Escursione di notte

 

 

Grand Canyon

 

Contattaci per maggiori info




Messico

Tour Mexico City

Volo diretto Alitalia

 

Mexicocity

 

PROGRAMMA

1° GIORNO: CITTÀ DEL MESSICO

Arrivo all’Aeroporto di Città del Messico, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

2° GIORNO: CITTÀ DEL MESSICO

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione; avrete la possibilità di visitare il Museo d’Arte Moderna o il Museo Soumaya, situato nel caratteristico quartiere di Polanco. Il Museo Soumaya espone parte della collezione d’arte privata dell’imprenditore messicano Carlos Slim: il museo porta il nome di sua moglie, Soumaya Domit Gemayel, scomparsa nel 1999 e conta più di 66.000 opere d’arte di tutte le epoche, includendo sculture risalenti all’epoca preispanica, dipinti del secolo XX ed un esteso repertorio di opere di maestri come Salvador Dalí, Auguste Rodin, Bartolomé Esteban Murillo e Tintoretto, tra gli altri. Questo museo è considerato uno dei più completi nel suo genere. Verso le 19.00, incontro con un nostro rappresentante in hotel e partenza per la visita della Colonia Roma. Durante la prima decade del XX secolo si pensò di trasformare la Colonia nel quartiere della “classe alta” di Città del Messico e fu disegnata con viali ampi ed alberati (la Avenida Alvaro Obregon é un esempio di un Boulevard in stile francese), sontuose dimore e palazzi. Attualmente vive un processo di rinascimento che lo rende uno dei quartieri più attrattivi della città; si avrà modo di conoscere la Chiesa de la Sagrada Familia, costruita nel 1910 in perfetto stile neoromanico, neogotico ed eclettico, la Piazza Rio de Janeiro, uno spazio verde circondato da edifici emblematici come l’edificio Rio de Janeiro, meglio conosciuta come la casa de Las Brujas per la sua architettura che ricorda la forma di un  cappello di strega, al centro della piazza si trova una fontana con una grande scultura, copia del David di Michelangelo, la calle de Orizaba che conduce al viale Alvaro Obregon, la Casa Lamm, centro culturale fondato nel 1993 con il fine di promuovere l’arte e la cultura che ospita una delle biblioteche artistiche più importanti della città. Al termine, proseguimento per la Colonia Condesa, attraversando la Plaza de Los Cibeles al centro della quale troviamo una riproduzione perfetta della Fontana de Cibeles di Madrid. La Condesa é oggi  conosciuta per la gran quantità di bar, librerie, ristoranti, gallerie e per la sua vita culturale e notturna. Breve sosta in un bar per gustare un aperitivo e tempo a disposizione per poter cenare in uno degli innumerevoli ristoranti della zona, la guida saprà orientarvi, suggerendo 2 o 3 opzioni di ristoranti consigliati. Al termine incontro con la guida e trasferimento in hotel. Pernottamento.

3° GIORNO: CITTÀ DEL MESSICO

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita della capitale, cominciando dallo “Zocalo”, la piazza principale di Città del Messico, costruita dagli spagnoli dove sorgeva la capitale dell’impero azteco (principale complesso templare di Tenochtitlan). Si prosegue con la visita della Cattedrale, la splendida chiesa che si affaccia sulla piazza, ed il Palacio Nacional, costruito da Cortez sul luogo dove sorgeva la casa di Montezuma. All’interno si possono ammirare gli splendidi murales di Diego Rivera. Facciamo presente che il Palacio Nacional resterà chiuso tutti i lunedì e comunque trattandosi di un edificio del Governo è possibile, in alcuni casi, che venga chiuso l’accesso al pubblico anche in altri giorni della settimana, in concomitanza generalmente a visite diplomatiche o di Capi di Stato.  Partenza per la zona archeologica di Teotihuacan, situata a 50 chilometri dalla capitale. Teotihuacan offre uno degli  spettacoli più suggestivi del Messico, con i suoi grandi viali, le piramidi ed i templi; il sito, che occupa 4 chilometri quadrati, era un luogo sacro e un centro cerimoniale d’importanza primaria per gli Aztechi. Tra le costruzioni più grandi ed interessanti, la Piramide del Sole con un lato lungo oltre 225 metri e 248 scalini d’altezza e la Piramide della Luna, che si trova al termine della Strada dei Morti, più piccola rispetto a quella del Sole, ma dalla cui vetta si può ammirare un panorama eccezionale. Interessanti sono anche le sculture di Quetzalcoatl, il serpente piumato, le teste di alcune divinità tra cui Tlaloc, il dio della pioggia, il Palazzo del Giaguaro con i suoi murales rosso sangue e il Tempio delle Conchiglie Piumate. I manufatti scoperti a Teotihuacan sono custoditi nel Museo di Antropologia di Città del Messico. Al termine rientro a Città del Messico. Lungo il percorso sosta e visita al Santuario di Nuestra Señora de Guadalupe, luogo sacro di pellegrinaggi. Al termine rientro in hotel. Pernottamento.

4° GIORNO: CITTÀ DEL MESSICO

Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento  a Coyoacan,  una delle 16 delegazioni del Distrito Federal. Un tempo era un piccolo villaggio fuori città ma, con lo sviluppo che ha avuto Città del Messico, Coyoacan si è trasformata in un quartiere cittadino, mantenendo il  suo fascino  con le strade acciottolate, le piazze, i giardini, i musei  e le magnifiche residenze in stile coloniale. Visita della Casa-Museo di Frida Kahlo ricavato all’interno della “Casa Blu” dove la pittrice ha vissuto negli anni della giovinezza e dove sono esposte alcune opere minori dell’artista. Al termine rientro in hotel, incontro con un nostro rappresentante, trasferimento in aeroporto e assistenza all’imbarco.

 

Da sapere:
  • Tipologia del Tour: Guidato
  • Durata: 4 giorni / 3 notti
  • Voli inclusi: nessuno
  • Trasferimenti da e per l’aeroporto: tutti
  • Quota individuale: da Euro 740,00

 

Contattaci per maggiori info

 




Pasqua a Dubai

Pasqua a Dubai

A partire da € 820,00

Dubai

Volo diretto FlyDubai
  •  dal 19/4 al 24/4 – 6 giorni
  • dal 24/4 al 01/5 – 8 giorni
  • dal 01/5 al 05/5 – 5 giorni
OPERATIVO VOLI DA CATANIA – COMPAGNIA FLYDUBAI:
CATANIA/DUBAI  P. 12.10  – A. 20.00 
DUBAI/CATANIA  P.  06.55 – A. 11.00

La quota comprende:
  • Volo
  • Franchigia bagaglio in stiva 20 kg
  • Trasferimenti
  • Sistemazione presso l’hotel prescelto in camera doppia
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Assistenza
Non comprende:
  • Assicurazione obbligatoria
  • Tassa di soggiorno
  • Tutto quanto non espressamente indicato nella “quota comprende”
  • Quota iscrizione € 35
  • Tasse Aeroportuali € 75 
  • Assicurazione da € 30

 

Contattaci per maggiori info