Israele

Gerusalemme e Tel Aviv

Tour guidato 5 giorni/4 notti – Partenza Mercoledi – Minimo 2 persone

 

Una proposta  pensata per viaggiatori indipendenti, che amano visitare in libertà senza però rinunciare al valore di due visite accompagnati da una guida turistica professionale parlante inglese. Un connubio ideale per chi desidera in pochi giorni visitare le due anime del paese:  Gerusalemme, spirituale, contesa, città santa per le tre religioni monoteiste; e Tel Aviv, vivace, moderna e progressista.

 

Tel Aviv

 

PROGRAMMA

1° GIORNO: ITALIA – TEL AVIV – GERUSALEMME

Partenza dall’Italia con volo di linea (non incluso nella quota)
Arrivo all’ aeroporto di Tel Aviv, disbrigo delle formalità doganali e ritiro del bagaglio. Trasferimento libero in hotel a Gerusalemme , cena libera.

2° GIORNO: GERUSALEMME

Prima colazione in hotel. Arrivo al Monte degli Ulivi per ammirare una fantastica vista panoramica sulla città. Sosta al Monte Sion per visitare la Tomba del Re David, la Sala dell’Ultima Cena e la Basilica della Dormizione di Maria. Si entra nella Città Vecchia e si attraversano i quartieri armeni ed ebrei fino al Cardo, la strada romana recentemente scavata e restaurata. Stop al Muro del Pianto ebraico, il Kotel, e proseguimento fino al quartiere cristiano.
Camminata lungo la Via Dolorosa e visita alla Chiesa del Santo Sepolcro. Proseguimento verso la Città Nuova e il memoriale dell’Olocausto, Yad Vashem. Al termine rientro in hotel, cena libera, pernottamento in hotel.

3° GIORNO: GERUSALEMME – TEL AVIV

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Tel Aviv, la capitale culturale e finanziaria di Israele. Tour a piedi, con partenza dalla vecchia città portuale di Jaffa, il più antico porto marittimo del mondo e sede di una vivace comunità multietnica di musulmani, cristiani ed ebrei e del famoso mercato delle pulci. Tra la grandissima varietà di merci si può trovare qualsiasi cosa, dalle vecchie piastrelle persiane agli oggetti della tradizione ebraica, vestiti vintage, mobili antichi e non solo! Oggi il mercatino delle pulci offre molto di più: boutique di stilisti e ristoranti alla moda sono diventati must see di Tel Aviv. Si continua a Neve Zedek, il primo quartiere di Tel Aviv fino ad arrivare al Rothschild Boulevard, il cuore pulsante della città. Al termine trasferimento in hotel, cena libera. Pernottamento.

4° GIORNO: TEL AVIV

Prima colazione in hotel. Giornata libera da trascorrere a Tel Aviv. Si consigliano un giro in bicicletta lungo la promenade, una visita al Museo d’Arte di Tel Aviv o al Design Museum di Holon o semplicemente una giornata in spiaggia. Pasti liberi. Pernottamento a Tel Aviv.

5° GIORNO: TEL AVIV – ITALIA

Prima colazione in hotel. Check out dall’hotel.
Trasferimento libero all’aeroporto “Ben Gurion” per il volo di rientro in Italia (non incluso nella quota).

 

La quota comprende:

  • Hotel menzionati, o se non disponibili, altri della stessa categoria su base camera doppia standard (4 pernottamenti)
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Visite come descritte nell’itinerario
  • guida locale parlante inglese
  • Gadget, porta documenti, etichette bagagli e documentazione illustrativa varia
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

 

La quota non comprende:

  • Voli internazionali
  • Le relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto.
  • I pasti non menzionati, le bevande ai pasti, tutte le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
  • Trasferimenti da e per apt (transfer indipendente, assistenza e trasferimento non inclusi).
  • Le tasse per macchine fotografiche o videocamere e eventuali tasse locali
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • La quota di iscrizione pari a € 95
  • Il blocco valuta
  • L’assicurazione annullamento facoltativa

 

 

Contattaci per maggiori info




Turchia Costa Turchese in caicco

La costa turca è un vero paradiso per gli amanti della navigazione a vela.
Affascinanti panorami, splendide località marine e una grande ricchezza storico-archeologica lungo le coste del Mediterraneo e dell’Egeo a portata di vento.

La costa turca del Mediterraneo e dell’Egeo è un alternarsi frastagliato di calette preziosepromontoripiccoli isolotti, penisole circondate da una natura lussureggiante e da innumerevoli siti archeologici.

Il mare è turchese e cristallino, abitato da innumerevoli specie di pesci diversi e le spiagge di sabbia bianca del litorale turco sono tra le più belle dell’intero Mediterraneo.

Uno dei must di molti viaggi in Turchia resta sicuramente la crociera a bordo di un  GULET  (caicco o kayık in turco), tipica imbarcazione interamente costruita in legno e originariamente usata per la pesca e il trasporto. Conosciuta localmente come ‘Blue cruise’ o ‘Blue voyage’ (mavi yolculuk in Turco), è un’esperienza unica.  Gli itinerari da non perdere  lungo la costa egea nel più bel mare della Turchia, oppure lungo la costa liciadel Mediterraneo per godere di bellissimi paesaggi.


Conosciamo da vicino il caicco
Il caicco è un bi-albero di origine turca, nata come barca da pesca e costruita interamente in legno. Dispone di cabine dagli arredamenti in stile classico o moderno. Il caicco offre spazi decisamente confortevoli. Gli spostamenti avvengono per lo più a motore con velocità di crociera di 9/11 nodi, ma con venti leggeri è possibile ammirare e godere queste barche con tutte le vele spiegate.

Le principali città dove ancora oggi vengono costruiti i caicchi sono Istanbul e Bozburun (quest’ultima nel sud-ovest della Turchia, appena oltre Marmaris).

Per chi vuole esplorare il tratto della costa egea, Bodrum è il principale punto di partenza delle crociere in caicco. L’itinerario classico permette di raggiungere il golfo di Gökova, circondato da montagne che si riflettono nel mare che varia dal blu più profondo al turchese chiaro, la famosa isola di Sedir, conosciuta anche come l’isola di Cleopatra e l’arcipelago di Seven Islands, 7 isole immerse in una natura verdeggiante.

La costiera di Antalya, situata ai piedi della catena montuosa del Tauro, offre splendide coste, belle spiagge e un ottimo clima subtropicale ed è l’ideale per una vacanza in caicco all’insegna sport acquatici, relax e natura marina.

Con partenza da Fethiye o da Kemer, toccherete interessanti località storiche come Demre (Myra), antica e importante città della Licia con i resti di un grande teatro romano e la necropoli, Olympos, il suo fascino intramontabile e infine la bellissima e animata cittadina di Kaş.

Assolutamente imperdibile, nei pressi di Fethiye, la Butterfly Valley: è una magnifica vallata incontaminata e incastonata tra due montagne, che deve il suo nome alla presenza di più di 60 specie diverse di farfalle.

Spostandoci nella regione dell’Egeo, la crociera che si snoda tra Marmaris e Fethiye tocca alcune delle località di belle della provincia di Muğla. Il Golfo di Hisarönü, punto d’incontro tra Egeo e Mediterraneo, con le sue 52 baie e la sua ricca flora e fauna; la penisola di Datça e l’affascinante scenario dell’antico sito della città di Knidos, che ospita il Tempio di Afrodite; il golfo di Fethiye, un vero e proprio paradiso di natura rigogliosa costituito da isole e piccole baie piene di foreste.


Come è nata la crociera Blu?  Da dove viene questa passione?
La “moda” del caicco è nata a Bodrum, antica Alicarnasso. Si deve al ‘Pescatore di Alicarnasso’, o meglio, allo scrittore Cevat Şakir Kabaağaç, che ha decantato le bellezze di Bodrum, ma soprattutto era solito andare in caicco con un gruppo di intellettuali. Da allora molti hanno voluto imitarlo ed è iniziato lo sviluppo delle escursioni in mare.

Il termine Crociera Blu (Mavi Yolculuk in turco) fu coniato da Azra Erhat, scrittrice e traduttrice turca recatasi a Bodrum per navigare assieme allo scrittore Cevat Sakir Kabaagacli. Quest’ultimo fu esiliato a Bodrum nel 1925 e, innamoratosi di questo isolato villaggio di pescatori, insieme ad amici, scrittori e artisti fu tra i primi a navigare a bordo delle barche dei pescatori e raccoglitori di spugne per scoprire la bellezza della costa turchese.

Quello che doveva essere per lui un purgatorio, divenne così un paradiso e con i suoi scritti, cominciò ad attrarre viaggiatori provenienti da tutto il mondo, alla ricerca delle vestigia di antiche civiltà.

Azra Erhat descrisse questi viaggi nel suo libro guida del 1962 “Mavi Yolculuk” (Crociera Blu), affascinata dalla ricchezza dei ritrovamenti di antiche città e civiltà lungo il Golfo di Gökova: “Se chiedete cosa significhi essere un passeggero blu, è una questione di coscienza. Consapevolezza dà all’uomo un senso di privilegio, di superiorità, ma non separa il passeggero blu dal suo ambiente; al contrario, entusiasma e fa venire voglia di trasmettere questo sentimento anche ad altre persone. (Dal libro di Azra Erhat).


Per informazioni e prenotazioni
È possibile prenotare una o più cabine (se si viaggia con amici) o noleggiare l’intero caicco.
Sono diverse la compagnia di navigazione turche che propongono le crociere in caicco. In media, un itinerario di una settimana (8 giorni/7 notti) ha un costo a partire da € 700,00 a persona, con pensione completa, incluso spese dell’equipaggio e attrezzature, su un’imbarcazione di qualità standard.


Curiosità: lo sapevate che…

  • La Turchia è uno dei paesi in cui la maggior parte delle bandiere blu sono state assegnate per spiagge, porti turistici e yacht. 463 spiagge22 grandi porti turistici e 15 barche in totale che si sono qualificate per la bandiera blu nel 2019.
  • Il Maltese Falcon, la barca a vela più grande del mondo, è stata costruita a Tuzla, Istanbul, nei cantieri della Perini Navi, commissionata dal magnate californiano Tom Perkins, amministratore della Hewlett-Packard Computers. La barca può ospitare ben 19 passeggeri ed è caratterizzata da uno scafo in acciaio nero e tre alberi rotanti in carbonio. Le vele quadrangolari hanno una superficie pari a 2.400 metri quadrati. Varato nel 2006, questa meraviglia galleggiante ha ricevuto numerosi premi per il suo innovativo design e per la tecnica di rotazione degli alberi, che seguono fluidamente la direzione del vento.
  • La Bodrum Cup è un evento annuale ideato nel 1989 dall’ERA Bodrum Sailing Club per insegnare l’arte della navigazione a vela agli appassionati di vela e mare e ai professionisti. L’edizione 2019 si svolgerà dal 21 al 26 ottobre.

 

 

 

Per informazioni:
AMBASCIATA DI TURCHIA – UFFICIO CULTURA E INFORMAZIONI
Piazza della Repubblica 55/56, 00185 ROMA
Tel. 06.4871190 – 06.4871393 – Fax 06.4882425 – turchia@turchia.it – www.turchia.it

Chitwan National Park Jungle Emotion

Ami la natura? Vuoi provare l’esperienza magnifica di un safari nella giungla e sei un appassionato bird watcher? Ti entusiasma scoprire culture diverse?

Il Chitwan National Park è il posto che fa per te!

Situato nel Nepal centro-meridionale, nella regione del Terai, questo parco è una delle riserve naturali più importanti e ricche d’Asiain cui poter ancora osservare una natura incontaminata: un luogo affascinante e di grande suggestione.

Istituito ufficialmente Parco Nazionale nel 1973 e dichiarato Patrimonio dell’UNESCO nel 1984Chitwan (termine hindu che significa “cuore della giungla”) si estende su un’area di 932 kmq ed è costituito da tre ambienti: la fitta foresta, le paludi e le praterie.

Che sia in jeep, a piedi o a dorso di elefante, sarete sempre circondati da una fauna davvero incredibile e da moltissime specie protette: rinoceronti indiani, cervi, scimmie, 450 specie di uccelli e, se sarete davvero fortunati, leopardi, elefanti selvatici, orsi labiati e la maestosa tigre reale del Bengala, un’occasione unica e indimenticabile.

Le attività a disposizione per ammirare la natura selvaggia nella sua vera forma sono davvero tante e possono essere organizzate in base alle preferenze personali ma, qualsiasi sia la scelta, l’esperienza nel Parco Nazionale di Chitwan resta unica!


Le specie animali del Parco Nazionale di Chitwan
Come detto, questa riserva naturale incontaminata è habitat di numerose specie faunistiche ma, sicuramente, tra le più importanti e quelle che tutti vorrebbero avvistare ci sono: il rinoceronte indiano, con un solo corno (chiamato gaida in nepalese), di cui ne sopravvivono circa 3000 esemplari, la maggior parte dei quali a Chitwan; l’elefante asiatico (hathi), il secondo più grande mammifero terrestre dopo quello africano, che nel parco di Chtiwan è addomesticato e utilizzato per i safari nella giungla; la tigre reale del Bengala (bagh), agile e feroce, il più agguerrito predatore delle giungle nepalesi: nel parco se ne contano attualmente circa 125 esemplari. E, ancora, il coccodrillo gaviale, animale dall’aspetto insolito, con il muso sottile e allungato, predatore specializzato nella cattura di pesci di fiume; l’orso labiato (bhalu) dal pelo ispido e nero, con artigli molto lunghi, abile nell’arrampicarsi sugli alberi.

 

Le attività: dal safari a dorso di elefante all’escursione in canoa
Come dei veri Maharaja, addentrarsi nella giungla a dorso di un elefante è l’esperienza più caratteristica del Chitwan, il modo migliore per non spaventare gli animali e avere così la possibilità di avvistarli nel loro habitat. I safari, organizzati con elefanti addomesticati o di proprietà dei lodge, durano da una a due ore e attraversano la fitta phanta lungo il fiume Rapti, dove rinoceronti e cervi sono soliti cibarsi.

Ed è proprio sulle sponde del fiume che, in determinati orari della mattinata, si assiste all’ora del bagno degli elefanti! I proprietari degli elefanti (mahout) portano fino a qui i pachidermi che cominciano a rinfrescarsi con la proboscide, soffiando in aria una vera e propria pioggia d’acqua. Un vero e proprio spettacolo!

Tappa imperdibile è la visita del centro di allevamento degli elefanti: sarà affascinante osservare le elefantesse interagire con i cuccioli e vederli mangiare i kuchiis, dolci di melassa, sale e riso avvolti nell’erba preparati dai mahout.

Un altro modo straordinario per entrare in contatto con la natura del luogo è a piedi. Chitwan è, infatti, una delle poche riserve al mondo visitabile in questa modalità:sarà straordinario avvistare animali selvatici a distanza molto ravvicinata! Un’esperienza emozionante dedicata ai più impavidi, accompagnati sempre da una guida locale.

Per chi invece desidera qualcosa di più rilassante, con buone possibilità di avvistare e fotografare uccelli acquatici e coccodrilli, l’uscita in canoa è l’ideale e prevede anche una passeggiata guidata fino a Sauraha.

Non meno interessante è il safari in fuoristrada, alternativa che permette di addentrarsi maggiormente nella giungla e scorgere, con un po’ di fortuna, la tigre del Bengala. I safari si possono prenotare sia nei lodge dove si alloggia che tramite le agenzie di Sauraha.

Anche un’escursione in bicicletta regala momenti davvero memorabili! Nel parco non si possono effettuare tour su due ruote, ma ci si può inoltrare nelle campagne circostanti, visitare piccoli villaggi tharu, popolazione locale dedita all’agricoltura, o raggiungere il Bis Hajaar Tal, un insieme di laghi e stagni densamente popolato da uccelli, uno dei posti migliori per l’osservazione e lo studio dell’avifauna.


Come raggiungere il Parco Nazionale di Chitwan
Il Parco si trova a circa 200 km da Kathmandu e lo si può raggiungere in aereo atterrando a Meghauli o Bharatpur se si è diretti a Sauraha, con automobile privata in 4-5 ore o con autobus turistico che parte da Kathmandu o da Pokhara in 5-7 ore.


Il Parco Nazionale di Chitwan diventa la prima area protetta plastic-free del Nepal
Dal 1° gennaio 2019, il governo nepalese ha dichiarato il Chitwan National Park la prima area protetta plastic free.
L’iniziativa, guidata dal Ministero delle Foreste e dell’Ambiente, è stata attuata dal Chitwan National Park con il sostegno dell’esercito del Nepal, del WWF Nepal, di Coca-Cola Nepal, del National Trust for Nature Conservation e delle comunità locali della zona.
Il divieto di utilizzo di materie plastiche nel Chitwan National Park, vuole contribuire a preservare l’habitat naturale e proteggere la fauna selvatica come tigri, rinoceronti, elefanti e specie d’acqua dolce. I contenitori per la raccolta della plastica sono collocati in numerosi luoghi fuori dal Parco Nazionale di Chitwan, per consentire ai visitatori di smaltire gli oggetti di plastica.

 


www.welcomenepal.com
 – www.facebook.com/nepaltourismboard

I MILLE VOLTI DEL NORD DEL PORTOGALLO

Tra vino, cultura e azulejos, ecco le città e i percorsi imperdibili per un viaggio alla scoperta delle meraviglie del Nord

Quando si parla di nord del Portogallo il pensiero vola direttamente a Porto, capitale di questa regione nonché città che ha dato il nome al paese. Questa magica meta cattura chiunque decida di visitarla: se la si guarda dal Rio Douro assomiglia a una città delle fiabe contornata da edifici medievali, campanili che svettano qua e la e chiese barocche. 
Ma il Nord del Portogallo è molto altro e tra colline, valli incantate e paesini dove il tempo sembra essersi fermato, le attrattive per i turisti non mancano di certo. Dagli azulejos alla ribeira con una piccola sosta in cittadine caratteristiche come Vila Real, ecco i must-see del Nord del Portogallo:
A CACCIA DI AZULEJOS
In Portogallo è difficile non notarli. Con il loro colore caratteristico blu, gli azulejos rallegrano chiese e opere d’arte. Porto, in particolare, è nota per le numerose opere realizzate con gli azulejos, le tipiche decorazioni in ceramica dipinte a mano. Una delle opere più stupefacenti rivestita con azulejos è l’Igreja do Carmo. Con un pannello che illustra la nascita dell’ordine delle carmelitane, questa chiesa rappresenta la vera anima di Porto e girovagare tra i vicoli di questa città è come viaggiare in un museo all’aria aperta, dove ogni angolo cela affascinanti sorprese.
IL QUARTIERE DELLA RIBEIRA
 
Localizzato nel Centro Storico della città di Porto, proclamato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, il quartiere della Ribeira è il cuore del lungofiume di Porto e uno dei quartieri più caratteristici. Lungo la passeggiata che costeggia il fiume, sarà possibile notare le famose casette colorate che fanno da cornice a questo angolo della città e le barche tipiche lusitane che trasportano il vino Porto attraverso il Douro. Il luogo perfetto per una dolce pausa dove, tra le varie cose, si potrà ammirare anche il Ponte de Dom Luis I, una delle opere architettoniche più iconiche della città.
IL CAMMINO DI SANTIAGO 
Il Cammino di Santiago è uno dei percorsi più famosi in tutto il mondo: dal confine con la Francia si attraversa tutta la Spagna per arrivare a Santiago de Compostela. Non tutti, però, sanno che esiste un itinerario alternativo e meno battuto: il Cammino Portoghese, ideale per chi cerca serenità e vuole scoprire il fascino dell’antico pellegrinaggio. Il punto di partenza è Lisbona e l’itinerario segue tutta la costa portoghese, attraversando il Nord del paese e passando per Coimbra, Tomar e Porto, per arrivare poi alla destinazione, Santiago de Compostela.
NELLA VALLE DEL DOURO
Questa valle, tanta è la sua bellezza, potrebbe anche essere definita come una valle incantata e, non a caso, il paesaggio è stato definito Patrimonio Mondiale. I turisti potranno scegliere di visitare la valle in auto, in treno, in biciletta o persino in elicottero, ma qualunque sia il mezzo, di sicuro ne rimarranno stupiti. Il percorso è un inno al Douro: inizia a Vila Nova de Gaia, con una visita alle cantine dove invecchia il Porto e termina a Miranda do Douro, luogo da dove il Douro entra in territorio lusitano. L’intero itinerario è costellato da vigneti, paesini e villaggi tipici e vedute da far sognare.
CITTA’ A MISURA D’UOMO
Oltre a Porto esistono tante città e luoghi di interesse che vale la pena visitare per scoprire un Portogallo autentico. Vila Real è una cittadina posta su un promontorio e circondata dalla Serra do Alvão e dalla Serra do Marão a ovest, mentre dalla Serra de Montemuro, a sud, e quindi meta ideale per chi desidera organizzare delle escursioni a stretto contatto con la natura. Viana do Castelo è una cittadina ricca di palazzi nobiliari, chiese, conventi e fontane che formano un patrimonio architettonico che merita di essere visto almeno una volta. Braga, invece, è una delle città più antiche del Portogallo. Qui si trova il complesso di Bom Jesus, recentemente dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
RELAX IN SPIAGGIA
Il Nord non è solo cultura e tradizione e, tra un tour l’altro, è possibile rilassarsi alla spiaggia di Foz a Porto. Questa è una delle zone nobili della città e comprende l’area formata dalle spiagge di Ourigo, Ingleses e Luz, sebbene la spiaggia sia di dimensioni ridotte, rappresenta un punto di incontro per giovani surfisti. A fine giornata ci si può rilassare in uno dei bar o terrazze panoramiche della zona in compagnia del vasto oceano. 

Livigno Grande successo per Sentiero Gourmet

Grande successo per Sentiero Gourmet: ingredienti della tradizione e sapori contemporanei per una serata insolita e romantica tra i boschi di Livigno

Lo scorso 11 luglio, il Piccolo Tibet ha ospitato l’evento enogastronomico più atteso della stagione: 256 i foodlovers che hanno ripercorso le tracce delle eccellenze della cucina italiana e valtelllinese tra le location mozzafiato allestite dall’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno. In tavola, una selezione di gourmet finger food creati dagli Chef per riassaporare, sotto le stelle, tutto il gusto della tradizione.

Location romantiche e inaspettate, ingredienti semplici della tradizione, creatività ed estro degli Chef: insieme alla magia delle stelle, all’eleganza degli allestimenti e allo spettacolo della natura incontaminata sono questi gli ingredienti che hanno reso un vero successo Sentiero Gourmet, l’inedito evento gastronomico tenutosi a Livigno lo scorso giovedì 11 luglio che unisce alla valorizzazione delle tradizioni culinarie italiane e livignasche un’immersione totale nella natura della valle.

Giunto alla sua 4° edizione, Sentiero Gourmet è un percorso itinerante che dall’Alpe Vago si snoda per cinque chilometri tra i boschi del Piccolo Tibet: i partecipanti hanno potuto gustare le diverse proposte di finger food gourmet e piatti della tradizione rivisitati dai 34 Chef membri dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno, che hanno permesso agli ospiti di vivere un’esperienza unica anche curando nei minimi dettagli gli allestimenti delle 5 diverse postazioni create lungo il sentiero, dando così ancora più gusto ad ogni portata.
A dare inizio a questo viaggio, gli antipasti serviti “Nel Sentiero“: cinque piccole delizie che hanno preso ispirazione dalla terra e dai quattro elementi, gustate in piedi, al suono dolce del violino, davanti a tronchi a fare da tavolo. “In un cielo stellato“, invece, seduti tra allestimenti romantici di sughero e legno, tre primi piatti, serviti in suggestive casse di Champagne: a fare da colonna sonora, la voce delicata di una giovane chitarrista. Su un ponticello di legno, al suono della tradizionale fisarmonica, sono stati invece serviti gli intermezzi: in un vero e proprio sottovaso tra sottili fili d’erba, cinque finger food hanno fatto capolino “Nell’Orto“. Sotto la romantica riproduzione di un igloo, i secondi hanno fatto immergere gli ospiti nella magia de “I quattro elementi“: i tre piatti gourmet sono stati serviti tra eleganti rose bianche, sulle note di un pianoforte. A chiudere in vera dolcezza il Sentiero Gourmet, i dessert: una degustazione “In giallo” di cinque delicate prelibatezze che gli ospiti hanno potuto assaporare a lume di candela, sotto il calore del cielo stellato. Ad accompagnare ogni serie di portate, vini bianchi e rossi abbinati alla selezione dei piatti, selezionati da 5 esperti sommelier.
Ogni anno, Sentiero Gourmet si fa vetrina per eccellenza dell’Associazione Cuochi e Pasticceri Livigno, che in questa occasione ha la possibilità di servire agli ospiti le creazioni culinarie degli chef membri esaltando ulteriormente i prodotti della terra, grazie all’immersione totale nel paesaggio da cui hanno origine.
<<L’Associazione, che nasce nella primavera del 2001, ha come obbiettivo quello di promuovere e salvaguardare le tradizioni culinarie di Livigno – ha commentato Michele Bormolini, membro e presidente dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno –  Al centro dell’Associazione c’è la passione per la cucina e per il nostro territorio, che in ogni occasione, come anche per Sentiero Gourmet, è per noi stimolo a rinnovarci ed innovarci, ma senza perdere di vista le nostre origini e le più radicate tradizioni. Da questo concetto è nata anche l’ispirazione e l’idea per la redazione del libro fotografico “Leina da Saor”, una galleria che illustra e narra le eccellenze enogastronomiche di Livigno, che abbiamo pubblicato nel 2014 e che racchiude 100 ricette tradizionali, di cui 37 rivisitate, della cucina tradizionale livignasca>>.
Per conoscere i dettagli di Sentiero Gourmet e di tutti gli eventi in programma nel Piccolo Tibet per l’estate 2019: livigno.eu

Comunicato stampa del 16-07-2019

MSC, stop alle crociere a Cuba

Crociere a Cuba stoppate per MSC in seguito alle restrizioni varate dall’amministrazione Trump e che di fatto impediscono a tutte le navi da crociera di viaggiare tra Usa e Cuba.

“A causa di queste modifiche alla normativa degli Stati Uniti – informa la compagnia in una nota -, Msc Armonia non è più autorizzata a fare scalo nel porto di L’Avana come parte del proprio itinerario. I porti alternativi di Key West in Florida, Costa Maya in Messico, George Town alle Isola Cayman o Cozumelin Messico, sostituiranno L’Avana, mentre il resto dell’itinerario resterà come inizialmente previsto”. 

La compagnia ha già informato gli ospiti attualmente a bordo della nave così come gli agenti di viaggi. Ai primi Msc ha offerto un ‘rimborso’ da 400 dollari come credito di bordo e quanto non utilizzato verrà reso al momento del check out. Eventuali escursioni a Cuba preacquistate saranno invece automaticamente rese sul conto di bordo dell’ospite.

FEDERALBERGHI SIGLA ACCORDO “CHINESE FRIENDLY” CON TINABA E ALIPAY

Italia chiama Cina: prende il via l’accordo tra Tinaba, Alipay e Federalberghi, volto ad attivare un processo di semplificazione dedicato ai turisti cinesi in visita nel nostro Paese.

Protagonisti dell’intesa con l’Associazione degli albergatori italiani sono Tinaba, che tramite la partnership con Banca Profilo consente ai turisti cinesi di pagare in Italia con il proprio smartphone e il sistema Alipay, piattaforma leader nei pagamenti, società di Ant Financial Services Group, parte del Gruppo Alibaba.

 

Tinaba e Alipay hanno messo a punto una soluzione che consente agli alberghi associati a Federalberghi di gestire agevolmente i pagamenti dei turisti cinesi usufruendo di un canale semplice da utilizzare, che annulla sia le barriere linguistiche sia le difficoltà legate all’uso del contante.

 

“Sono oltre 3 milioni i cinesi che ogni anno visitano l’Italia” ha commentato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando l’accordo che coinvolge la sua federazione. “Si tratta di numeri che rappresentano un potenziale inestimabile in termini di crescita per il nostro comparto. E’ un’opportunità che può essere colta al meglio, ma solo se si tengono ben presenti le esigenze dei viaggiatori cinesi, ormai abituati ad utilizzare strumenti di pagamento innovativi, e sempre più in cerca di una rete di servizi offerti nella loro lingua”.

 

Matteo Arpe, fondatore e Amministratore Delegato di Tinaba, ha commentato “siamo molto orgogliosi di poter contribuire a dare alle strutture ricettive italiane una maggiore attrattività presso il pubblico cinese supportando, quindi, lo sviluppo del turismo del nostro Paese, settore che grazie alla sua contribuzione pari al 13% del PIL riveste una importanza strategica. Per Tinaba – ha concluso Matteo Arpe – è un ulteriore riconoscimento che la tecnologia proprietaria che abbiamo sviluppato è un unicum nel panorama internazionale e questo la rende apprezzata da Alipay, il più diffuso sistema di pagamento mobile al mondo, e da importanti soggetti istituzionali italiani.”

 

Chiude Pietro Candela, responsabile dello sviluppo di Alipay in Italia “La ricchezza e la pluralità dell’offerta alberghiera italiana rappresentano un grande patrimonio che grazie a questo accordo potrà essere ancor più valorizzato dal turista cinese, sempre più interessato a scoprire il nostro paese ma anche in cerca di un intuitivo e semplificato contatto con la struttura ricettiva”.

 

L’iniziativa “chinese friendly” prevede specifiche modalità di diffusione e vantaggi per gli associati; tra queste una commissione a carico dell’albergo di sicuro interesse e condizioni vantaggiose per la fruizione di ulteriori servizi quali ad esempio un servizio di traduzione dei servizi disponibili negli alberghi direttamente in app.

 

Per usufruire dei vantaggi offerti dalla convenzione, le aziende devono compilare l’apposito modulo, vidimato dall’associazione territoriale degli albergatori aderente a Federalberghi, e inviarlo a Tinaba all’indirizzo business@tinaba.it.

 

 

ALIPAY

Alipay, società di Ant Financial Services Group, è una piattaforma di pagamento online. Fondata nel 2004, attualmente opera con oltre 200 istituti finanziari cinesi. Nel tempo Alipay è evoluta da e-wallet a abilitatore di servizi lifestyle. Gli utilizzatori possono infatti prenotare taxi, hotel, comprare biglietti del cinema, pagare bollette, fissare appuntamenti col medico o essere seguiti nella gestione patrimoniale direttamente tramite app. Oltre ai pagamenti online, Alipay sta rafforzando la propria presenza nei negozi sia in Cina che nel mondo. All’estero, la piattaforma è diffusa in oltre 40 paesi ed offre servizi diversificati ai turisti cinesi. Alipay offre il servizio di tax refund in 29 paesi. Alipay lavora con oltre 250 fra istituti finanziari e fornitori di soluzioni di pagamento a livello globale per facilitare gli acquisti dei viaggiatori cinesi all’estero e su siti di e-commerce cinese. Alipay attualmente supporta 27 valute differenti.

TINABA

Tinaba è una applicazione italiana che consente in modo innovativo e semplice di accedere a tutti i servizi di trasferimento del denaro, ai servizi bancari e di investimento come il roboadvisory tramite Banca Profilo, alle più evolute funzioni di pagamento oltre che ad una piattaforma di charity e crowdfunding completamente gratuita. Tinaba è controllata dal Fondo Sator ed è attiva in Italia grazie ad un accordo con Banca Profilo controllata dallo stesso fondo. Per informazioni: www.tinaba.com

 

VOLOTEA INAUGURA UNA NUOVA BASE A CAGLIARI

Volotea, la compagnia aerea delle medie e piccole destinazioni in Europa, ha inaugurato questa mattina la sua tredicesima base operativa a Cagliari dove saranno allocati in modo permanente due Airbus A319 per operare 15 rotte, 10 delle quali esclusive.

Volotea ha inaugurato oggi la sua tredicesima base operativa a Cagliari, quinta in Italia. Il vettore ha allocato presso lo scalo due Airbus A319, aumentando significativamente il numero di rotte e di frequenze da e per l’aeroporto di Cagliari. I rappresentanti della Regione Autonoma della Sardegna, della Camera di Commercio di Cagliari, il management di SOGAER e Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea, hanno dato il via alla cerimonia di inaugurazione con uno speciale volo sopra i cieli dell’isola a cui hanno preso parte anche i media locali.

Dall’avvio delle sue attività a Cagliari, nel 2012, Volotea ha trasportato oltre 750.000 passeggeri, incrementandone il numero anno dopo anno. Nel 2018, il vettore ha trasportato 270.000 passeggeri da e per lo scalo sardo, il 66% in più rispetto all’anno precedente, con un load factor del 94%. Per il 2019, Volotea offre 414.000 posti a sedere, aumentando la sua capacità di trasporto del 44%.

Siamo felici di inaugurare la nostra quinta base italiana a Cagliari, una città che gioca un ruolo strategico nei nostri piani di sviluppo a livello internazionale – ha dichiarato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea -. Grazie all’apertura della base, rafforzeremo ulteriormente la connettività della Sardegna: dopo l’annuncio delle 5 nuove rotte per l’estate 2019, stiamo lavorando per offrire ai viaggiatori sardi la possibilità di volare ancora più facilmente durante tutto l’anno. A supporto del tessuto economico locale, grazie all’apertura della nuova base, si concretizzano circa 50 nuove posizioni lavorative a Cagliari”.

Oggi raccogliamo i frutti di una partnership nata nel 2012 che fin dalle prime settimane di operatività di Volotea ha portato a importanti risultati in termini di traffico e passeggeri trasportati – ha dichiarato il Presidente SOGAER, Gabor Pinna -. Negli anni abbiamo consolidato i rapporti con Volotea collaborando in maniera molto mirata e ragionata per offrire un ventaglio di destinazioni che potesse soddisfare al meglio le esigenze del mercatoVolotea ha creduto nel potenziale dell’Aeroporto di Cagliari e SOGAER ha creduto in Volotea e nel suo progetto di business che sembrava cucito su misura per il nostro aeroporto: l’inaugurazione della base è dunque una naturale evoluzione di questa partnership che ci permette di guardare con ottimismo al futuro. In questo clima di reciproca fiducia e proficua collaborazione, ci accingiamo ad affrontare una stagione estiva che si annuncia particolarmente intensa, ma guardiamo anche ai mesi che seguono immediatamente dopo con l’obiettivo di continuare a crescere e offrire ai nostri passeggeri un network sempre più all’altezza delle loro aspettative”.

Volotea opera anche presso gli scali di Olbia e Alghero, dove nel 2018 ha trasportato rispettivamente 206.000 e 51.000 passeggeri. In totale, dal 2012, il vettore ha trasportato più di 1,6 milioni di passeggeri in Sardegna. Con il lancio della base di Cagliari, la compagnia offre oltre 756.000 biglietti da e per l’isola e un totale di 31 rotte nazionali e internazionali che collegano la Sardegna ad altrettante destinazioni.

Per il primo trimestre dell’anno, Volotea ha totalizzato un tasso di raccomandazione del 92,54% a Cagliari e un tasso di puntualità dell’85,4%. Secondo i dati FlightStats.com, inoltre, Volotea è stata la compagnia aerea low-cost più puntuale in Europa.

Crescita Di Volotea

 

Volotea, la compagnia delle medie e piccole destinazioni in Europa, ha trasportato più di 22 milioni di passeggeri dal suo primo volo nel 2012, totalizzando più di 6,6 milioni di passeggeri nel 2018.

Nel 2019, Volotea ha annunciato 41 nuove rotte per un totale di 319 collegamenti in oltre 80 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda, Lussemburgo e Marocco. La compagnia aerea stima di trasportare più di 7,5 milioni di passeggeri nel 2019.

Volotea ha al momento 12 basi operative: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa, Genova, Bilbao, Marsiglia e Atene. Queste ultime 3 sono state inaugurate nel 2018. La compagnia inaugurerà a maggio 2019 la sua nuova base a Cagliari.

L’organico Volotea nell’estate 2018 ha superato quota 1.000 dipendenti. Nel 2019 la compagnia creerà altri 200 nuovi posti di lavoro.

Nel 2019 Volotea volerà nel suo network di destinazioni con una flotta di 36 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. Entrambi gli aeromobili, riconosciuti per affidabilità e comfort, permettono a Volotea di offrire ai passeggeri sedili reclinabili il 5% più spaziosi della media.

L’Airbus A319 è il modello di aeromobile scelto per la futura crescita della compagnia e permetterà un aumento del 25% nella sua capacità di trasporto, consentendo di trasportare 156 passeggeri e di operare rotte più lunghe.

Secondo i dati FlightStats.com, Volotea è stata la compagnia aerea low-cost più puntuale in Europa nel primo trimestre 2019, con un tasso di puntualità del 90.4%.

Nel 2019, Volotea lancerà nuovi servizi e svilupperà nuovi metodi di gestione, continuando a incrementare la soddisfazione dei suoi clienti. Volotea ha, infine, totalizzato un tasso di raccomandazione del 93.4% tra i suoi passeggeri.

 

A proposito di Volotea : www.volotea.com

Volotea, la compagnia aerea delle medie e piccole città europee, offre voli diretti a tariffe competitive. Dall’avvio delle sue attività nell’aprile 2012, Volotea ha trasportato più di 22 milioni di passeggeri in tutta Europa, di cui 6,6 milioni nel 2018.

Nel 2019 Volotea opererà un totale di 319 collegamenti in più di 80 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda, Lussemburgo e Marocco.

Nel 2019 Volotea opererà nel suo network di destinazioni con una flotta di 36 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319.

Per maggiori informazioni: www.volotea.com

COSTA CROCIERE PORTA A BORDO L’URBAN NORDIC WALKING TOUR

Da sempre attenta a regalare ai propri ospiti esperienze uniche e momenti da ricordare, Costa Crociere introduce un’ulteriore novità nella propria offerta: l’Urban Nordic Walking, una delle poche attività sportive adatta a tutti, che può essere praticata ovunque.

Fino al 29 settembre chi sceglierà una crociera di una settimana nel Mediterraneo a bordo di Costa Fascinosa potrà partecipare a 5 entusiasmanti escursioni interamente dedicate alla “camminata nordica” durante le soste nelle città di Napoli, Palermo, Ibiza, Palma di Maiorca e Barcellona, per conoscere queste incredibili destinazioni da un nuovo punto di vista.

PERCHÈ SCEGLIERE L’URBAN NORDIC WALKING TOUR DI COSTA CROCIERE

Gli ospiti a bordo di Costa Fascinosa potranno decidere di vivere la propria crociera all’insegna dell’Urban Nordic Walking, una disciplina che aiuta a ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale. Grazie all’assistenza del qualificato staff Costa Crociere sarà possibile acquisire in maniera graduale il corretto utilizzo dei bastoncini e dell’approccio posturale e biomeccanico della camminata, padroneggiando in poco tempo i movimenti.

Ad ogni partecipante verranno forniti i bastoncini professionali, un gustoso snack e un energy drink, per vivere l’escursione al meglio. Oltre a garantire benefici sulla salute, le escursioni di trekking urbano messe a disposizione dalla compagnia italiana rappresentano un nuovo modo di fare turismo, responsabile e sostenibile, tra piacevoli passeggiate e avvincenti sentieri, andando alla scoperta di imperdibili meraviglie naturali, maestose città d’arte e panorami mozzafiato. Dopo essere salpata dal porto di Savona, Costa Fascinosa raggiungerà infatti cinque destinazioni che comprendono questa speciale offerta:

Napoli – partendo dal caratteristico porto, si raggiunge Porta San Gennaro, il più antico ingresso alla città vesuviana, per poi inoltrarsi nel quartiere Borgo dei Vergini, celebre per i tanti monumenti simbolo del favoloso barocco napoletano. Dopo aver attraversato il Rione Sanità, fondato nel XVI secolo, il tour termina al verdeggiante Real Bosco di Capodimonte.

Palermo – percorrendo le stradine della città, tra le variopinte bancarelle della Vucciria, si passa accanto alla scultura marmorea del Genio di Palermo al Garraffo, proseguendo fino ai Quattro Canti. Terza e quarta tappa dell’itinerario sono Palazzo Pretorio e la chiesa di Santa Caterina, che affascina con la sua splendida facciata in stile tardo rinascimentale. Al termine del passaggio presso il quartiere Kalsa, si entra nei meravigliosi giardini di Villa Giulia, per poi terminare l’escursione costeggiando la Cala, un arco di mare che corrisponde al porto più antico di Palermo.

Ibiza – la camminata “nordica” parte lungo il lato nord del porto attraversando l’esclusiva Marina Botafoc, per raggiungere Talamanca e la sua sabbia meravigliosamente bianca. Costeggiando la spiaggia si arriva, attraverso sentieri leggermente scoscesi, a Cap Martinet da cui è possibile godere di una vista spettacolare. Ultima tappa è Cala Tranquila, la meta perfetta per tutti coloro che desiderano un po’ di relax lontano dalla folla.

 Palma di Maiorca – una volta arrivati al punto di partenza, percorrendo di buon passo circa 3 chilometri per salire a 112 metri d’altitudine, si raggiungere il Castello di Bellver, uno dei maggiori esempi di architettura civile gotica di Maiorca. Dopo aver affrontato il percorso circolare che circonda il castello, si torna al livello del mare attraversando i quartieri più verdi della città, per poi terminare presso il cuore del centro storico.

Barcellona – partendo dai Giardini Grec, il tour sale sulla collina di Montjuïc, che con i suoi 177 metri d’altezza svetta sulla città e offre uno stupendo panorama su Barcellona. Passando da Plaza de España, si percorrono alcuni tra i sentieri più belli della città, raggiungendo infine lo splendido Mirador del Alcalde.

CHE COS’È L’URBAN NORDIC WALKING

Sono davvero poche le attività sportive che possono vantare le stesse caratteristiche dell’Urban Nordic Walking, una disciplina completa, sana, naturale e adatta a tutti: bambini, giovani e anziani. L’attività, che non richiede una particolare preparazione atletica, garantisce grandi benefici: è efficace per il dimagrimento e per la postura e favorisce la circolazione sanguigna e respiratoria. Non solo: i suoi vantaggi si riflettono infatti su tutte le funzioni dell’organismo, garantendo una maggiore efficacia di tutti gli apparati. Un valore in più è infine rappresentato dal suo inscindibile legame con la natura e con l’ambiente circostante: l’Urban Nordic Walking offre infatti la possibilità di abbinare all’esercizio fisico ed ai benefici della camminata nordica la curiosità di visitare, di conoscere la storia, l’arte e la cultura del territorio accompagnati da una guida turistica esperta. Consente quindi di scoprire percorsi urbani inediti con meno fatica e maggior soddisfazione, facendo provare il fascino della scoperta a tutti i suoi appassionati. Non resta che impugnare i bastoncini e partire a bordo di Costa Fascinosa.

MSC Crociere annuncia la nuova partnership con Qatar Airways

Le novità riguardano la stagione invernale 2019/2020, con Doha (Qatar) come nuovo porto d’imbarco. Le prenotazioni per questi esclusivi itinerari di 14 notti sono già aperte, e la prima crociera è prevista per il prossimo 28 novembre 2019.

Gianni Onorato, Amministratore Delegato di MSC Crociere ha commentato: “Ci impegniamo costantemente per arricchire i nostri itinerari e offrire ai nostri ospiti il maggior numero possibile di opzioni. Ecco perché siamo lieti di introdurre una nuova crociera di 14 notti alla nostra già diversificata offerta nel Golfo e, con l’aggiunta di Doha, in Qatar, offriremo un terzo porto di imbarco in questa regione. Abbiamo anche siglato una nuova partnership con Qatar Airways con l’obiettivo di offrire una scelta ancora più ampia per soddisfare qualsiasi ospite in cerca di una vacanza invernale al sole in una regione sempre più gettonata.”

Grazie alla nuova partnership con Qatar Airways, gli ospiti saranno in grado di volare da Roma e Milano a Doha con un pacchetto Fly&Cruise organizzato dalla prestigiosa compagnia aerea con servizi a cinque stelle e in totale tranquillità. All’arrivo a Doha, gli ospiti avranno a disposizione l’intera giornata per esplorare l’affascinante città prima di imbarcarsi.

Il Qatar e la sua capitale, Doha, sono diventati negli ultimi anni uno dei punti di riferimento imperdibili e in più rapida ascesa al mondo, grazie a un importante investimento in strutture avveniristiche e attrazioni. Tutto questo, unito alla ricchezza di elementi storici e culturali, crea un mix capace di attrarre circa due milioni di turisti l’anno. Che sia il Corniche, l’incantevole lungomare di Doha, l’Aqua Park Qatar per famiglie, il Museo Arabo di Arte Moderna o semplicemente le meravigliose spiagge, non c’è dubbio che Doha sia la destinazione per eccellenza dove godersi il sole d’inverno.

Durante le esclusive crociere di 14 notti, gli ospiti potranno approfittare di un ricco itinerario con ben 9 scali, tra cui:
• Dubai – due overnight nella moderna città mozzafiato. Con oltre 35 ore in porto, gli ospiti hanno tutto il tempo per scoprire il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, i centri commerciali scintillanti, la vivace vita notturna e molto altro.

• Abu Dhabi – con un eclettico mix di attrazioni turistiche moderne e alcuni dei più famosi siti culturali del mondo, gli ospiti possono visitare la Grande Moschea di Sheikh Zayed, il parco tematico Ferrari World o il parco acquatico Yas Waterworld.
• Sir Bani Yas – per molti il punto culminante della crociera, l’isola appena al largo della costa di Abu Dhabi è un paradiso esclusivo per gli ospiti di MSC Crociere. Un’oasi sulla spiaggia con aree per il relax, per prendere il sole e nuotare in acque cristalline.
• Muscat (Oman) – una delle più antiche città del Medio Oriente che permette di visitare luoghi pittoreschi come il mercato del pesce, il forte portoghese e, soprattutto, il Souq di Muttrah, a cui fanno da sfondo le suggestive montagne.
• Khasab (Oman) – nota anche come “Top of the Emirates” è la città più “settentrionale” degli Emirati. Khasab, fondata dai portoghesi all’inizio del XVII secolo in una posizione strategica quale miglior porto naturale della zona, oggi offre molte escursioni interessanti.
• Bahrain – piccolo arcipelago situato nel golfo Persico, nell’insenatura formata dalla penisola del Qatar. Composto da 33 isole, il Bahrain è una meta davvero unica. Conosciuto per le sue fortezze, il sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO di Qal’at al-Bahrain (forte del Bahrain) è uno spettacolo da non perdere.

Da novembre a marzo, MSC Crociere posizionerà due navi nel Golfo Persico: MSC Lirica con crociere di 11 notti o 14 notti che raggiungeranno anche l’India e MSC Bellissima che, oltre ai nuovi itinerari da 14 notti, offrirà anche crociere nel Golfo della durata di sette notti con imbarco a Dubai o Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti).

Scopri tutte le partenze di MSC Bellissima negli Emirati

MAGGIORI INFORMAZIONI SU MSC BELLISSIMA
MSC Bellissima offre una straordinaria gamma di attrazioni, tra cui l’innovativa tecnologia MSC for Me che permette un’esperienza di bordo sempre più coinvolgente, anche grazie alla prima assistente virtuale di crociera al mondo, Zoe, un’intelligenza artificiale (AI) dotata di un sistema vocale all’avanguardia installata in ogni cabina. Gli ospiti avranno solo l’imbarazzo della scelta tra 12 ristoranti internazionali e 20 bar. Per un intrattenimento esclusivo, i passeggeri potranno scoprire due nuovissimi spettacoli del Cirque du Soleil at Sea progettati appositamente per MSC Bellissima o rilassarsi nel parco acquatico a tema Grand Canyon – un’oasi per bambini e famiglie.

La Galleria Bellissima è la più grande area commerciale di bordo di MSC Crociere, con una promenade centrale di 96 metri sovrastata da una cupola a LED da 80 metri, nella quale trovano spazio anche ristoranti tematici e spazi tranquilli per lo shopping, le degustazioni e il relax. La sera, la nave si anima con musica, feste e intrattenimento. Con 19 ponti e 2.244 cabine, questa meraviglia è piena di tesori nascosti da scoprire e sperimentare.