Booking.com, una delle piattaforme digitali per i viaggi più grandi del mondo, ha annunciato i nomi delle 10 startup attive nel campo del turismo sostenibile che parteciperanno all’edizione 2019 del Programma Booking Booster ad Amsterdam ad aprile e maggio 2019. Giunto ormai alla sua terza edizione, questo programma di accelerazione di tre settimane prevede una serie di lezioni, workshop pratici e sessioni di coaching, che si concluderanno con la proposta finale dei vari progetti per l’assegnazione di finanziamenti fino a 500.000 euro. I premi proverranno dal fondo di 2 milioni di euro istituito da Booking.com per sostenere lo sviluppo e la crescita delle startup vincitrici.

“Abbiamo notato con piacere che il livello dell’innovazione imprenditoriale nel campo del turismo sostenibile continua a evolversi e a maturare”, commenta Gillian Tans, Presidente e CEO di Booking.com. “La diversità dei punti di vista dei finalisti dell’edizione di quest’anno del Booster e le soluzioni creative basate sulla tecnologia che propongono per aumentare e potenziare il proprio impatto sul settore del turismo sostenibile è veramente una grandissima ispirazione. Non vedo l’ora di conoscere meglio questi innovatori e scoprire più da vicino i loro progetti per trasformare il mondo dei viaggi in futuro”.

Le candidature per il programma sono arrivate a centinaia: le 10 startup selezionate per l’edizione 2019 provengono da 9 paesi diversi e operano virtualmente in tutto il mondo. Le loro attività rappresentano un mix eterogeneo di modelli e soluzioni che usano la tecnologia, per esempio, per proteggere gli ecosistemi e gli animali di tutto il mondo, oppure piattaforme che permettono a comunità a rischio di prosperare grazie al turismo inclusivo.

“La vera sostenibilità va oltre al semplice fatto di fare acquisti consapevoli o un’azione benefica una tantum”, dice Livia Firth, Fondatrice e Creative Director di Eco-Age, oltre che ambasciatrice del Booking Booster 2019. “Si tratta di applicare un approccio a 360° ai propri processi aziendali, che prenda in considerazione l’intera filiera e le comunità coinvolte. Sono emozionata di condividere l’impegno di Booking.com per supportare e finanziare le startup che stanno cercando di rendere il turismo sostenibile in ogni sua forma una realtà accessibile, che possa beneficiare veramente i viaggiatori, le comunità locali e il pianeta”.

Le 10 finaliste del programma di accelerazione Booking Booster 2019

Avy| Paesi Bassi

Avy è un’azienda basata sull’uso di droni a scopo benefico e costruisce droni alati in grado di percorrere lunghe distanze per consegnare medicine, proteggere gli animali e gli ecosistemi.

Clean Travel | Australia

L’innovativo software di Clean Travel aiuta i tour operator etici locali a gestire la propria attività e a raggiungere clienti in tutto il mondo.

Hydrao | Francia

Hydrao fornisce soluzioni smart di demand management per il risparmio e la gestione dell’acqua.

IMPULSE Travel | Colombia

Impulse è una piattaforma per il turismo rigenerativo per esperienze durante il soggiorno e offre più di 200 tour e attività in sette mete in Colombia.

I Like Local | Paesi Bassi I Like Local è un marketplace di viaggi che collega i viaggiatori con le popolazioni locali nei paesi in via di sviluppo, al fine di fornire esperienze autentiche ai viaggiatori e una fonte extra di reddito per gli host locali.

NotOnMap | India

NotOnMap supporta lo sviluppo delle comunità e crea opportunità lavorative per le persone in situazioni vulnerabili o in contesti di emarginazione in aree rurali. Tutela la cultura e le tradizioni locali permettendo ai viaggiatori di trovare e vivere esperienze uniche e alternative.

Okra Solar | Australia

L’innovativa tecnologia di Okra mira a trasformare il mercato energetico e fornire accesso all’energia elettrica a prezzi ragionevoli per oltre 1,2 miliardi di persone che a oggi non lo hanno ancora.

The Picha Project | Malaysia

Picha promuove il patrimonio culturale permettendo ai rifugiati di condividere ricette tradizionali dei rispettivi paesi di provenienza con il pubblico.

SASANE Sisterhood Trekking and Travel | Nepal

SASANE Sisterhood Trekking and Travel propone esperienze di turismo sociale responsabile fornendo training a donne nepalesi vittime di traffico di esseri umani per aiutarle a diventare guide per tour ed escursioni di trekking tra le località rurali e i paesi di montagna in Nepal.

Sumba Hospitality Foundation| Indonesia

SHF promuove il turismo responsabile abbinando una scuola alberghiera per i giovani provenienti da situazioni svantaggiate a un eco-resort di lusso per i viaggiatori che vogliono contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

Tutte le imprese sociali partecipanti riceveranno mentoring e coaching nel corso di un anno da parte degli esperti di Booking.com e avranno anche la possibilità di collaborare con l’azienda per iniziative innovative ed esperimenti che aiutino ad accelerare la loro crescita ed espansione futura, tra cui progetti insieme al programma di volontariato aziendale Booking Cares Volunteer.

Aiutando i viaggiatori a scoprire e vivere oltre 145.000 mete in tutto il mondo, Booking.com vuole anche contribuire a preservarle, per permettere alle generazioni future di poterle visitare e apprezzare. Insieme al Booking Cares Funde ai Booking Cares Labs, il programma Booking Boosteraffianca il programma di volontariato interno di Booking.com, che da diversi anni vede i dipendenti dell’azienda impegnati sul campo al fianco di organizzazioni e progetti locali per migliorare le destinazioni di tutto il mondo. Tutte queste iniziative rappresentano e approfondiscono l’impegno di Booking.com per avere un impatto positivo sul settore del turismo mondiale. Maggiori informazioni su questi programmi e sulle relative iniziative future sono disponibili sul sito di Booking Cares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *